Il nome “Bellaveder” compare per la prima volta in una bolla episcopale del 1767. Di qui la prima etichetta: “A burgo S. Michaelis ad Athesim Faedi ascendit per Mansum Bellaveder“. Negli anni Cinquanta il Dott. Mario Seppi acquistò il maso ed i primi tre ettari di vigneto ubicati nella provincia di Trento. Poiché la superficie era inizialmente modesta, estesa solo successivamente agli otto ettari attuali, la gente del luogo aveva soprannominato la proprietà “Mas Picol”, appellativo che hanno utilizzato dall’Azienda per battezzare il proprio Teroldego, onde rammentare da dove tutto è cominciato. Nei primi anni Duemila il genero del Dott. Seppi, Tranquillo Luchetta si impegna in prima persona nella cura della vigna e nel 2003 decide di realizzare a fianco del maso una razionale cantina interrata. Dal 2006 la direzione agronomica ed enologica dell’azienda è affidata al giovane Luca Gasperinatti.

Oltre al Teroldego gli altri vitigni coltivati dall’Azienda sono: Lagrein, Pinot Nero, Chardonnay, Muller Thurgau, Traminer Aromatico, Sauvignon e Pinot Bianco.

Venite ad assaggiarli a Fermento!

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: