La tradizione vitivinicola della famiglia D’Alfonso del Sordo risale al 1800, quando alcuni membri della famiglia appassionati agricoltori, diedero inizio alla coltivazione della vite nelle tenute di famiglia situate nell’agro di San Severo. L’Azienda, di primaria importanza nella salvaguardia della tradizione enologica pugliese, ha stretto dal 2001 un intensa collaborazione con la facoltà di agraria dell’università di Foggia, con la quale ha predisposto diversi progetti di ricerca, tra i quali uno coordinato dal prof. Luigi Moio,  finalizzato alla valorizzazione dell’uva di troia, vitigno storico dalle elevate potenzialità, presente nell’areale vitivinicolo dauno.

Gli altri vitigni coltivati dall’Azienda sono : bombino bianco, chardonnay, cabernet sauvignon e merlot.

Venite a Fermento!

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: