Sensibilità, passione, amore per la terra sono i principi ispiratori della produzione di Palazzo Tronconi, una giovane azienda agricola del Lazio gestita dall’intraprendente Marco Marrocco, che da qualche anno, ha riscoperto i vigneti tipici della zona della “Ciociaria”, e che, ad oggi rappresenta un’interessante e nuova realtà produttiva del territorio. I vitigni coltivati sono quelli “tipici arcesi”: il Lecinaro a bacca rossa, il Capolongo, il Pampanaro e il Maturano a bacca bianca. A questi si aggiungono il Maturano Nero, ancora oggetto di ricerca al centro di enologia, e l’Olivella Nera.

I vini naturali di Palazzo Tronconi sono il frutto del legame con il territorio, unico protagonista del lavoro nei campi, e di una nuova fertilità, ricostituita eliminando dal “convenzionale” processo di produzione del vino quanti più “elementi di disturbo”: diserbo chimico, fertilizzazione chimica, addizioni e stabilizzazioni forzate in cantina.

Da questo nuovo metodo agricolo, che agisce nel pieno rispetto della vite, nasce il vino biodinamico Palazzo Tronconi. Una sfida ambiziosa che si pone al centro di una trasformazione: impegnati a produrre i “vini di un tempo” e, contemporaneamente, a gettare le basi per i vini del futuro!

Scopri la nuova edizione di Fermento Milano! Venerdì 12 Ottobre 2018

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: